La Regione Toscana, con il Decreto Dirigenziale n. 20130 del 9 dicembre 2020 ha approvato il bando “Azioni di sostegno integrate rivolte alle fasce più deboli della popolazione a seguito dell’emergenza covid 19” con il quale ha previsto contributi da erogare  alla Società della Salute, individuata quale soggetto attuatore del bando, per contributi affitti, sostegno alimentare e attività socio-assistenziale e socio-educativa a domicilio.

Com’è specificato nel bando, i servizi possono essere erogati da soggetti affidatari già convenzionati con l’ente attuatore oppure individuati all’esito di procedure di evidenza pubblica, oppure da selezionarsi tramite apposita procedura di affidamento.

La Società della Salute Valli Etrusche ha partecipato  con il Progetto “S.IN.E.R.GI.E  –  Sostegno integrato e risposte agili nelle Valli Etrusche” elaborato in accordo con i Sindaci dei Comuni aderenti alla stessa Società della Salute.

Beneficiari del bando

La Società della Salute Valli Etrusche è identificata quale beneficiaria delle risorse, nell’ambito delle convenzioni per l’esercizio delle funzioni di integrazione socio-sanitaria, e con il Decreto Dirigenziale n. 20130/09 dicembre 2020 ha visto l’assegnazione del finanziamento di € 1.107.345 da erogare secondo le modalità descritte nel bando.

La manifestazione d’interesse

La presente Manifestazione d’interesse, relativa all’ Azione 3 – Attività socio-assistenziale/socio-educativa a domicilio  del Progetto “S.IN.E.R.GI.E  –  Sostegno integrato e risposte agili nelle Valli Etrusche”, è rivolta a soggetti economici che erogano prestazioni domiciliari sociali e sociosanitarie nella Zona Distretto, professionisti sanitari infermieri e fisioterapisti in possesso di abilitazione professionale. Presentando la domanda i soggetti interessati manifestano l’interesse ad essere iscritti nell’elenco di soggetti economici per l’erogazione di prestazioni relative ai buoni servizio, con scelta demandata ai destinatari degli interventi stessi.

L’azione, nell’ambito delle politiche attive di inclusione sociale a livello territoriale, intende finanziare interventi mirati al contenimento delle situazioni di crisi personale/familiare che possono ingenerare un’esclusione dal sistema sociale o produttivo del territorio.

Le misure si caratterizzano come attività socio-assistenziali e socio-educative a livello domiciliare rivolte a nuclei familiari e/o a singole persone in stato di difficoltà e necessitanti di sostegno, anche in ambiente covid-19 positivo.

La  presente Manifestazione d’Interesse andrà  a scadenza il 26 gennaio 2022, con una  durata di dodici mesi dalla firma della Convenzione con la Regione Toscana.

Al fine di garantire la possibilità di accedere all’elenco degli operatori economici interessati sarà possibile presentare la domanda di accesso per l’intera durata del progetto, ma il primo elenco degli operatori economici selezionati attraverso tale procedura, sarà approvato entro il giorno 08/02/2021 e sarà relativo alle domande pervenute entro il giorno 04/02/2021.  L’elenco sarà aggiornato successivamente entro 15 giorni dalla presentazione di ulteriori domande.

A seguito di alcuni quesiti posti dai potenziali aderenti alla Manifestazione di Interesse per la costituzione di un elenco di operatori economici erogatori di prestazioni relative ai buoni servizio previsti dall’Avviso regionale: “FONDO SOCIALE EUROPEO Programma Operativo Regionale 2014 – 2020 Asse B AZIONI DI SOSTEGNO INTEGRATE RIVOLTE ALLE FASCE PIU’ DEBOLI DELLA POPOLAZIONE A SEGUITO DELL’EMERGENZA COVID
19.” si specifica che i servizi di cui trattasi sono riservati alle sole persone COVID 19 negative o negativizzate al momento dell’attivazione dei detti servizi.

La SdS si riserva di pubblicare una successiva manifestazione di interesse per servizi destinati a persone COVID 19 positive.